Instrukcja obsługi programatora giętarki typu cncs wersja 0 sommario


PROGRAMMAZIONE DI CURVE SU DIVERSI PIANI CON CURVATRICE SLALOM



Pobieranie 0.7 Mb.
Strona19/25
Data07.05.2016
Rozmiar0.7 Mb.
1   ...   15   16   17   18   19   20   21   22   ...   25

PROGRAMMAZIONE DI CURVE SU DIVERSI PIANI CON CURVATRICE SLALOM


Una volta creato un programma su una curvatrice a tre rulli non é difficile programmare su una curvatrice a doppio senso di curvatura.

Occorre però porre attenzione ad alcune regole fondamentali che saranno spiegate dopo il seguente esempio.



Proviamo a riportare la medesima tabella modificata per un modello di macchina a doppio senso di curvatura.

indice

passo

Mv X

Vel. X

Mv Y

Vel. Y

R

Mv. Z

Vel. Z

1

Y

0

0

2200

4

INFIN.

0

0

2

X

450

5

2200

0

INFIN.

0

0

3

XY

350

4

3684

3

811

0

0

4

XY

230

3

2200

3

INFIN

0

0

5

Z

0

0

2200

0

INFIN

-120

4

6

XY

185

3

8178

7

143

0

0

7

XY

370

3

5544

4

300

0

0

8

XY

185

3

8178

5

143

0

0

9

XY

230

3

2200

6

INFIN

0

0

10

Y

0

0

-2200

8

INFIN

0

0

11

Z

0

0

-2200

4

INFIN

-60

8

12

XY

350

4

-3684

3

-811

0

0

13

XY

400

4

0

4

INFIN

0

0

14

-

F

I

N

E

-


































Come si può notare sono state apportate alcune modifiche alla tabella relativa alla macchina a tre rulli.

Innanzitutto il passo 5 presenta una rotazione del tubo di 120 gradi in negativo.

Tutto rimane invariato fino al passo 9. Al passo 10 i rulli curvatori si muovono per portarsi in accostamento negativo.

La rotazione del tubo al passo 11 é di soli -60 gradi (in negativo) poiché, anche la curvatura viene effettuata in negativo.



IMPORTANTE: I PASSI 10 ED 11 SI SAREBBERO POTUTI RIDURRE IN UN SOLO PASSO IN CUI COMPARIVA NEL MEDESIMO TEMPO MOVIMENTO DI Y E MOVIMENTO DI Z.
IL MOTIVO PER CUI, IL PASSO É STATO SUDDIVISO É PERCHÉ UN SOLO PASSO CON 2 MOVIMENTI AVREBBE IMPEDITO L’APERTURA DEI RULLI TRASCINATORI PRIMA DELLA ROTAZIONE DEL TUBO, E LA SEGUENTE CHIUSURA ALLA FINE DELLA ROTAZIONE.
INFATTI I RULLI TRASCINATORI VENGONO APERTI SOLAMENTE QUANDO L’ASSE Z HA UN MOVIMENTO PER CONTO SUO, SENZA ALTRI MOVIMENTI NEL MEDESIMO PASSO.


É MOLTO IMPORTANTE CHE, DURANTE LA ROTAZIONE DEL TUBO, I RULLI TRASCINATORI SIANO APERTI ED I RULLI CURVATORI IN POSIZIONE DI ACCOSTAMENTO O AL DI SOTTO DI ESSA.

ALCUNE REGOLE:


  • effettuare regolazioni di asse Z solo quando il rullo curvatore sia in posizione di accostamento o al di sotto di essa.

  • Nei modelli SLALOM a tre assi effettuare movimenti di asse Z da soli senza altri movimenti in modo da consentire l’apertura e la chiusura dei rulli trascinatori.

  • A volte per evitare collisioni é buona regola programmare rotazioni positive e successive regolazioni Y negative o viceversa.

  • Prima di eseguire un ciclo automatico con il tubo, eseguire a priori un ciclo in simulazione, cioè senza il tubo in macchina. Nel ciclo simulato, immaginare i movimenti del tubo in curvatura tenendo presente:
    - eventuali possibili collisioni del tubo o profilato con la macchina o con il pavimento.
    - Possibili rotazioni del tubo con i rulli trascinatori non aperti.
    - Possibili movimenti di Y con il tubo fermo tra i rulli.
    - Possibilità che il rullo non riesca a raggiungere la quota impostata a causa della scarsa velocità di Y o dell’eccessiva velocità di X o dello sviluppo di X troppo corto.





1   ...   15   16   17   18   19   20   21   22   ...   25


©absta.pl 2019
wyślij wiadomość

    Strona główna