Instrukcja obsługi programatora giętarki typu cncs wersja 0 sommario



Pobieranie 0.7 Mb.
Strona21/25
Data07.05.2016
Rozmiar0.7 Mb.
1   ...   17   18   19   20   21   22   23   24   25

PROGRAMMI (multipasso)


Dopo aver eseguito le prove e la creazione della tabella profilato é possibile usufruire dei relativi dati per ottenere qualsiasi raggio di curvatura in multipassate compreso tra la terza coppia di dati Y e R ed il raggio più piccolo ottenuto.

Grazie alla flessibilità del controllo CNCS è possibile utilizzare due metodi per ottenere una curvatura in multipasso:

- Pratico (si programma normalmente ma la curvatura è eseguita in più passate)

- Geometrico (sfrutta un calcolo matematico per ottenere la curvatura in più passate)



METODO PRATICO

Come esempio possiamo provare ad eseguire un raggio di 585 mm. L’esecuzione di questo raggio con il profilato “ARCO1” che é stato precedentemente ottenuto in modalità “multipasso” sarà eseguito appunto in multipassate, ossia tramite l’esecuzione avanti ed indietro del profilo.



Occorre ricordare che il profilato usato per creare la tabella del “Profilato” ed il profilato che useremo per eseguire il programma devono essere perfettamente uguali come dimensioni e caratteristiche.

INTESTAZIONE


L’intestazione del programma non si differenzia da quella di un programma di un ciclo in passate singole.

Ripetiamo comunque dettagliatamente le funzioni delle varie selezioni.



  • NOME: é il primo dato da impostare. Questo può essere alfanumerico, ossia può essere composto da numeri e lettere, punti, virgole, spazi trattini ecc. E deve essere composto da una parola di massimo 7 cifre.
    Es. ARCO



  • PROFILATO: esso ha bisogno di una attenzione particolare. Infatti dentro questa casella occorre impostare il codice esatto del profilato con il quale abbiamo eseguito le prove nei “PROFILATI” nella condizione “Multipasso” in modo da poter, in secondo tempo, impostare direttamente il raggio di curvatura finale.



  • USCITA: permette di impostare, a seconda delle necessità, il tempo (sec.) o la lunghezza (mm.) di fuoriuscita del profilato eccedente oltre il programma.
    Ad esempio se dopo aver programmato una lunghezza di 700 mm. il profilato rimane ancora tra i rulli di curvatura, il tempo o la lunghezza impostate permettono di far ruotare ancora i rulli di curvatura.
    L’opzione più usata é quella del tempo Es. 5 sec.



  • VELOCITÀ’ STANDARD: permette di preimpostare le velocità degli assi X e Y in modo che passando su ogni cella corrispondente alla velocità degli assi tramite il tasto “INVIO” della consolle del Vostro CNCS, venga direttamente impostata la velocità standard. Naturalmente questa può essere impostata differentemente.



  • Premere il tasto “ENTER” per passare al “CORPO” del programma oppure il tasto “ESC” per uscire dal programma di creazione e perdere i dati impostati.


TABELLA PROGRAMMA


Anche per compilare la tabella “Programma” si usa lo stesso metodo usato per i programmi a passo singolo, ossia i programmi con esecuzione dei raggi di curvatura in una sola passata.

La differenza sostanziale é che di solito di usa un solo passo per eseguire un solo raggio di curvatura.

Per fare un esempio possiamo provare ad ottenere un raggio di 585 mm. in multipassate.

Per programmare la tabella possiamo usare 2 metodi ormai già conosciuti:

la digitazione diretta della Tabella del programma
oppure
la costruzione del programma tramite i tasti Macro.

Usiamo in questo caso il tasto Shift + C relativo alla curva.

Impostiamo i dati come per ottenere una curvatura in multipassate con uno sviluppo di 3500 mm. ed un raggio finale di 585 mm.

ATTENZIONE:
COME GIÀ DETTO, DURANTE LA CREAZIONE DI UN PROGRAMMA IN MULTIPASSATE OCCORRE TENERE PRESENTE CHE IL RAGGIO PIÙ PICCOLO DA OTTENERE E LO SVILUPPO PROGRAMMATO NON SUPERINO MAI I 360°.
PRATICAMENTE IL CERCHIO NON DEVE MAI SORMONTARSI, POICHÉ IN QUESTO CASO, SE LA CURVATURA VERSO UN LATO DELLA MACCHINA POTREBBE NON CAUSARE DEI PROBLEMI DURANTE IL SUPERAMENTO DEI 360° PERCHÉ PROIETTATO VERSO L’ESTERNO, DALLA PARTE OPPOSTA IL PROFILATO ANDREBBE SICURAMENTE IN COLLISIONE CON PARTI MECCANICHE DELLA MACCHINA.
IN QUESTO CASO É UTILE CONTROLLARE I L’ANGOLAZIONE CALCOLATA AUTOMATICAMENTE IN BASE A SVILUPPO E RAGGIO DI CURVATURA (IN QUESTO CASO 342 SAREBBE OK).


La “sequenza” della curva, in questo caso gioca un ruolo abbastanza importante. Infatti, programmando la sequenza “Progressiva”, la variazione di passo avviene durante l’esecuzione della prima parte dello sviluppo “X” di ogni passo.
Programmando la sequenza “Scalare”, ogni volta il rullo curvatore effettuerà la regolazione “Y” mentre i rulli trascinatori rimangono fermi.

Una volta compilata i parametri del tasto Shift + C confermiamo tramite il tasto “ENTER”

Possiamo notare un solo passo programmato, mentre la macchina dovrà eseguire il suddetto raggio in più passate.

Possiamo dire quindi che il raggio di 585 mm. si sviluppa su soli 3380 mm. invece che su 3500 mm. In questo caso sarà determinato un raccordo tra le parti diritte e la curva senza aver causato danni o schiacciamenti troppo evidenti.

Come abbiamo detto, se il profilato lo permette e se lo desideriamo possiamo fare in modo da non avere alcun decremento di “X” durante l’esecuzione delle passate, semplicemente impostando la quota 0 (zero) sull’intestazione del “Profilato”.

Durante il ciclo automatico il rullo curvatore Y, si porterà in posizione di accostamento prima di procedere con l’esecuzione dei passi. Anche alla fine del ciclo, se nell’intestazione del programma abbiamo impostato Y=0, il rullo curvatore Y, alla fine del ciclo, tornerà in posizione di zero.

Prima di iniziare il ciclo automatico occorre modificare il programma per evitare che, così come é strutturato, faccia avanzare il profilato di 3500 mm. mentre il rullo si porti in posizione Y=600 partendo da zero, ed ottenendo così un’indesiderata parte diritta.

Lo stesso vale per la fine del programma, ossia inserire un passo alla fine per portare il rullo curvatore a quota Y=0.

Si avrà quindi un programma così modificato:

Per l’esecuzione del ciclo automatico prendere visione della sezione relativa.


PREDETERMINAZIONE GEOMETRICA DEL RAGGIO DI CURVATURA


Per ottenere una curvatura in multipassata con questo metodo bisogna inserire nel CNCS alcuni parametri geometrici della macchina e del tubo. Premendo i tasti Shift + R contemporaneamente sul display vengono visualizzate tutte le richieste per immettere i dati necessari. Vediamo qui di seguito come operare questi inserimenti.

Bisogna compilare l’intestazione del programma come già precedentemente illustrato, inserendo nome, profilo, passo Y, ecc.



NOTA: con questa opzione non è necessario scegliere un profilato, poiché si basa su calcoli teorici e non su prove pratiche di curvatura.

Gdy dochodzi się do 1° sekwencji, wystarczy wcisnąć przyciski “Shift + R”.




MULTI > NO PROF 01 N X+00000 v7

System poprosi o podanie wartości promienia do zrealizowania; wpisać wartość liczbową i wcisnąć “ENTER”.




[ Arco Automatico ] RAGGIO :00000

Należy podać, w jakiej pozycji są wykonywane pomiary, tj. czy wewnątrz czy na zewnątrz łuku.

Przyciskami ““ e ““ wybrać odpowiednią opcję i wcisnąć “ENTER”.






[ Arco Automatico ] MISURA ESTERNA 

W opisywanym wypadku wybieramy WYMIAR WEWN.




[ Arco Automatico ] MISURA INTERNA 

Jeśli wybierze się “WYMIAR WEWN.”, należy podać grubość materiału, tj. odległość od punktu pomiaru promienia do punktu, w którym encoder dotyka obrabiany materiał. Wpisać wartość i wcisnąć “ENTER”.




[ Arco Automatico ]

SPESSORE : 000

Teraz należy podać rozstaw osi wałów dolnych (w mm). Wpisać zmierzoną wartość i wcisnąć “ENTER”.




[ Arco Automatico ]

INTERASSE : 00000

Należy wpisać pozycję stykową dla rury, którą chce się giąć w trybie wieloposuwowym.




[ Arco Automatico ]

ACCOSTAM. : 00000

Podać rozwinięcie ugięcia. Wpisać wartość i wcisnąć “ENTER”.




[ Arco Automatico ]

LUNGHEZ. X : 00000

Ora il controllo richiede il decremento, cioè di quanti millimetri deve accorciare lo sviluppo ad ogni passata per ottenere un raggio ben raccordato alla parte diritta.




[ Arco Automatico ]

DECREM. X : 00000

Qui bisogna inserire il diametro dei rulli che si stanno utilizzando per ottenere il raggio in multipassata.
N.B.: Bisogna inserire il diametri rilevato sui soli rulli inferiori, senza tener conto del superiore.




[ Arco Automatico ]

DIAM. RULLI : 000



Ora bisogna inserire il numero di passate che si desidera fare per arrivare al raggio voluto. Inserire un valore e premere “ENTER”.




[ Arco Automatico ]

N. PASSATE : 00

Tramite i tasti ““ e ““ bisogna ora selezionare il tipo di passo, cioè se normale o condizionato da una fotocellula di fino conteggio.




[ Arco Automatico ]

PASSO NORMALE 

Tramite i tasti ““ e ““ bisogna selezionare se la curva deve essere fatta con lavorazione progressiva o scalare.




[ Arco Automatico ]

PROGRESSIVA 

Premendo ancora una volta “ENTER” il display ritorna sui passi del programma ed è possibile vedere tutti i passi calcolati dal CNCS, in base al numero di passate inserite.

Premendo “AUTO” si esegue quindi il programma in multipassate in automatico.



N.B.: questa funzione può essere utilizzata solo su macchine piramidali, ossia le macchine in cui il rullo curvatore regolabile è quello superiore. E’ molto importante che la regolazione degli interassi dei rulli inferiori sia uguale per il rullo destro come per quello sinistro.





1   ...   17   18   19   20   21   22   23   24   25


©absta.pl 2019
wyślij wiadomość

    Strona główna